Adolescenza - lucioaliba37novara

Vai ai contenuti

Adolescenza

RICORDI
 I miei ricordi dell' adolescenza, un' età che va dai 6/7 anni ai 10 anni, gli anni della scuola elementare, sono più che altro ricordi di giochi solitari  o con amici o compagni di scuola: allora non c' era la televisione e quindi i giochi a volte si dovevano inventare. Uno dei giochi che più mi interessavano era il TRAFORO       e il MECCANO   con cui passavo ore e ore del pomeriggio a montare e smontare pezzi del meccano assemblati con viti e dadi od ad intagliare il compensato con il seghetto del traforo. I giochi con gli amici erano giocare al calcio nel cortile di casa con una palla fatta di carta di giornali prima bagnati, poi fatti essicare ed infine avvolti in uno straccio di stoffa, legati con della corda; eravamo nel 1943-44-45 in piena guerra per cui le palle di gomma non erano disponbili. Le biglie fatte di creta, colorate in grigio o ocra, per giocare al circuito erano una delle cose più usate, unitamente alle figurine dei calciatori o corridori, che ogni bambino portava sempre con se. Assieme agli altri bambini, quando il tempo non permetteva di giocare all'aperto, si giocava in casa il MONOPOLI od altri giochi con le carte.
 
Torna ai contenuti