Gioventù - lucioaliba37novara

Vai ai contenuti

Gioventù

RICORDI
I ricordi della prima gioventù, dai 10 ai 13/14 anni corrispondono al passaggio dalle elementari alla scuola media inferiore, che ho frequentato all' Istituto dei Salesiani, dove all' oratorio con altri amici o compagni di scuola si praticavano altri giochi o passatempi, tipo il calcio con un vero pallone di cuoio in un campo di calcio quasi regolamentare, il ping-pong, il calcio-balilla, ecc.ecc. L' oratorio aveva una sua squadra di calcio, la Voluntas, che partecipava al torneo ragazzi di Novara, con altre squadre dei vari rioni della città: le partite si giocavano alla Piazza d' Armi, un grande spazio aperto dove durante la settimana i militari svolgevano esercitazioni militari con i carri armati, per cui i campi di gioco non erano sicuramente lisci come un biliardo. Alla domenica quindi, in inverno, con freddo, nebbia o pioggia, con le biciclette, già in tenuta di gioco avvolti negli impermeabili, trasportati o trasportando sulla canna qualche amico si partiva dai Salesiani per recarsi alla piazza d' Armi, c' era da giocare una partita. Nulla ci fermava.
Poi crescendo è arrivato l' interesse per le ragazze, le feste in casa, il cinema alla Domenica e tutto cambiò.


   
Torna ai contenuti